CREMA – Hanno lottato fino alla fine. Anche se la vittoria matematica è loro dallo scorso 9 marzo quando hanno affrontato e vinto con l’Ascus Lecce, gli atleti della squadra non vedenti dell’AC Crema 1908 non hanno mai mollato e hanno vinto anche le ultime due partite: quella del 24 marzo con la Liguria Calcio per 4 a 1 e quella di oggi contro ASD Nuovi orizzonti per 7 a 1. Davanti ad un pubblico caloroso ed entusiasta hanno ricevuto dalle mani di Sandro Di Girolamo, presidente della FISPIC – Federazione Italiana Sport Paralimpici per Ipovedenti e Ciechi – il titolo di Campioni d’Italia.

 

«Complimenti ragazzi perché siete esempio di forza e determinazione. Complimenti anche alla squadra Siciliana. Partite come quella di oggi, la passione del Crema 1908 e del presidente Zucchi, la professionalità di tutto lo staff e un centro come il San Luigi mi fanno venire ancora più voglia di promuovere e dare vigore al calcio non vedenti» ha detto Di Girolamo appena prima di consegnare la medagli ad ogni componente della squadra. I campioni d’Italia sono: Stefano Sesini (Dirigente e seconda guida retro porta), Maurizio Bonioli (Primo allenatore), Domenico Cavallotto (Guida retro porta e accompagnatore), Patrizia Spadaccini (Preparatore atletico), Marco Spinelli (Secondo allenatore), Riccardo Locatelli (Portiere), Angelo Timpano (Portiere), Luigi “Cino” Bottarelli (Difensore e Capitano), Rollye Vasquez (Difensore), Davide Cantoni (Difensore), Davide Premoli (Difensore), Francesco Cavallotto (Attacante), Paul Iyobo (Attacante), Daniele Cassioli (Attaccante). Paul Iyobo ha inoltre ricevuto la coppa come Capocannoniere: ha segnato 32 reti dall’inizio del campionato ad oggi.

 

«Sono risultati importantissimi quelli raggiunti dalla squadra non vedenti», ha commentato il presidente Zucchi evidentemente emozionato. «Ciò che ci motiva non è solo il risultato sportivo e il grande entusiasmo di questi ragazzi, ma il grande progetto sociale che stiamo portando avanti. Ci auguriamo di essere sempre all’altezza delle aspettative della Federazione per la quale siamo a disposizione e con la quale stiamo lavorando a grandi progettualità», chiude Zucchi.

 

 

«Il centro San Luigi è una realtà meravigliosa! Con il presidente Zucchi stiamo inventando una formala per portare proprio qui grandi eventi di respiro nazionale ed internazionale». Di Girolamo anche durante la premiazione fa cenno alle grandi novità già annunciate durante la conferenza stampa di ieri: il San Luigi sarà presto Centro federale FISPIC per il nord Italia, ospiterà le partite della Nazionale e si proporrà per ospitare anche eventi internazionali. Da Zucchi era venuta l’idea di una Champions League per i non vedenti, subito accolta favorevolmente da Di Girolamo.

 

 

Ma la giornata oggi era tutta dedicata ai due volte campioni d’Italia e tra applausi, lacrime ed entusiasmo la festa è continuata fino a tardi.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.