CREMA - L’IIS Sraffa di Crema ospiterà da lunedì 15 gennaio a martedì 30 gennaio la mostra “Dal pane nero al pane bianco”, invitando tutte le scuole del territorio a visitarla, presso la sede di via Piacenza 52/C. L’inaugurazione si terrà lunedì alle ore 16, alla presenza della curatrice della mostra Roberta Cairoli, di Roberto Cenati presidente provinciale ANPI Milano, Giancarlo Corada presidente provinciale ANPI Cremona, Michele Gennuso vicesindaco di Crema e della dirigente IIS Sraffa-Marazzi Roberta Di Paolantonio.

 

Si tratta di un percorso espositivo che ricostruisce il quadro dell’alimentazione negli anni compresi tra il 1935 e il 1945, soffermandosi sulle precarie condizioni di vita degli italiani nel periodo della politica autarchica del regime fascista e del secondo conflitto mondiale. La mostra, promossa dall’ANPI di Milano, è curata da Roberta Cairoli, Debora Migliucci Anna Stainer, Giorgio Lucas e ANPI Provinciale di Milano ed è stata già ospitata in altre scuole della Lombardia. Per la provincia di Cremona, l’Istituto Sraffa è l’unica scuola che ha aderito all’iniziativa.

 

Sabato 13 gennaio ci sarà inoltre il terzo appuntamento con la “Scuola aperta”, dalle ore 9 alle 12 nella sede Marazzi in via Inzoli 1, e dalle 12 alle 15 alla sede Sraffa in via Piacenza, 52/C. Come nelle precedenti occasioni, l’IIS Sraffa-Marazzi proporrà ai ragazzi di Crema e dei territori vicini che si apprestano a scegliere l’istituto da frequentare dal prossimo mese di settembre, la propria offerta: otto indirizzi, tra istruzione tecnica, professionale quinquennale e corsi regionali triennali (IeFP). Nel dettaglio, attivi presso la sede di via Piacenza, l’indirizzo tecnico turistico e quelli professionali nei settori economico, enogastronomico, socio sanitario, ottico ed odontotecnico. Presso la sede di via Inzoli invece, i corsi professionali quinquennali nell’area della meccanica e delle produzioni sartoriali, oltre ai percorsi IeFP.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.