PIZZIGHETTONE - A Pizzighttone i carabinieri hanno denunciato a piede libero per truffa in concorso un uomo e una donna, entrambi pregiudicati residenti a Brescia, classe 1984, I.R. e C.D. Dopo avere inserito la vendita di un’autovettura “Opel Insigna” su un sito internet, a conclusione della trattativa si sarebbero fatti versare da una donna 60enne del posto, mediante bonifico e contanti, l’importo di 10mila senza finalizzare la compravendita e rendendosi irreperibili. 

Sempre a Pizzighettone l’Arma ha denunciato in stato di libertà per furto aggravato in concorso due pregiudicati, B.A., classe 1992, residente a Cingia de’ Botti, e G.A., classe 1988, senza fissa dimora. Sulla base degli accertamenti, in particolare dall’esame delle immagini ricavate dai sistemi di videosorveglianza della zona, i carabinieri li hanno individuati quali autori di un furto avvenuto nei giorni scorsi, quando previa effrazione alla portiera, hanno rubato da un’autovettura parcheggiata la somma di 100 euro ai danni di un 30enne bergamasco, in paese per partecipare ad una fiera.

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.