MILANO - Il 2 aprile si celebra la Giornata Mondiale per la consapevolezza dell'Autismo sancita nel 2007 dall'assemblea generale dell'Onu. Una ricorrenza particolarmente importante per la Giunta regione lombarda che, oltre a ospitare fino al 6 aprile la mostra 'Attimi di Autismo' realizzata da due ragazzi con questa problematica e ad aver organizzato per domani l'evento 'Insieme per spiegare le ali', ha stanziato altri 1,5 milioni di euro per riorganizzare le risorse già destinate all'autismo così da ampliare le conoscenze e permettere una migliore programmazione attraverso aree di investimento strategico.

IL PRESIDENTE: CONCRETAMENTE VICINI
SEDE REGIONE SEMPRE A DISPOSIZIONE PER OBIETTIVI NOBILI

"Ci eravamo assunti l'impegno di fare ancora di più - ha detto il presidente durante la conferenza stampa dopo giunta - per cercare di essere concretamente vicini a chi soffre di questa problematica che, purtroppo, è sempre più diffusa. Avevamo già stanziato 14 milioni di euro e oggi ne abbiamo aggiunti altri 1,5". Il presidente ha quindi invitato a visitare la mostra dove sono esposti gli scatti fotografici di Ricky Pravettoni e
cartamodelli di abiti e stampe disegnate da Roberta Biondini, due ragazzi autistici. "Un'occasione - ha detto - per capire come interagire con chi è affetto da questa problematica e migliorare il loro inserimento nella società. Iniziative come queste ci rendono orgogliosi e per questo la sede della Regione Lombardia sarà sempre a disposizione per obiettivi nobili".

L'ASSESSORE AL WELFARE
INTERVENTI COSTRUITI INSIEME AD ASSOCIAZIONI E FAMIGLIE

"Abbiamo costruito questo percorso insieme ai rappresentanti del Comitato 'Uniti per l'autismo' che raggruppa le principali associazioni di genitori che vivono ogni giorno questa realtà. Con loro - ha aggiunto l'assessore al Welfare - abbiamo individuato le priorità alle quali fornire risposte immediate: le diagnosi e gli interventi precoci, azioni mirate e specifiche a beneficio dei giovani adulti, una rete ultramoderna informatica di collegamento fra i reparti di Neuropsichiatria, proprio a fronte delle aree critiche emerse dal confronto con le associazioni e i servizi".

I CONTENUTI DELLA DELIBERA
La delibera finanzia 5 aree di azione corrispondenti alle principali criticità che sono emerse nel sistema (e individuate da un apposito gruppo di lavoro nel quale erano presenti i responsabili delle associazioni di famiglie di persone autistiche) e stabilisce le modalità di ripartizione tra le diverse aree delle risorse stanziate:

1) Estensione a tutto il territorio regionale della diagnosi precoce e costruzione di una rete pediatria-UONPIA con un sistema di fast track per l'accesso (250.000 euro).

2) Sperimentazione pilota di interventi precoci intensivi durante le prime fasi dello sviluppo (12 ai 36 mesi) a intensità decrescente e con elevato coinvolgimento del contesto di vita (200.000 euro).

3) Sperimentazione pilota di interventi intensivi mirati per le persone adulte con ASD ad alto funzionamento con emergenze comportamentali (750.000 euro).

4) Introduzione di percorsi specifici di audit e miglioramento continuo di qualità (50.000 euro).

5) Sviluppo di un sistema informativo per i servizi di NPIA e i servizi di riabilitazione dell'età evolutiva (250.000 euro).
 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.