CASTELLEONE – Hanno danzato tutta l’estate con l’obiettivo di superare i limiti. Ma, dopo la serata di venerdì 27 settembre a Pizzighettone presso la Festa del Volontariato, fortemente voluta dall’associazione “Gli amici di Edo, ora i ballerini di “Ballo Anch’Io” scelgono di cambiare aria.  Venerdì 4 ottobre, infatti, accompagnati dall’insegnante Valentina Abbondio e dalla dirigenza della “Liberi e Forti ASD” che li ha accolti di recente, saranno ospiti della classe V della scuola primaria di Santa Maria della Croce a Crema, dove terranno una lezione speciale, dedicata al tema della diversità.

I bimbi, che in questo tempo si sono avvicinati alla disabilità attraverso la visione del film “Rosso come il cielo”, analizzato con approccio multidisciplinare, potranno provare a danzare al buio, ma soprattutto potranno ascoltare storie di vita dense di dolore e sorrisi, paura e coraggio, buio e rinascita. Quelle di chi, anche grazie allo sport, ha trovato un motivo per tornare a vivere. «Ai bambini – spiega Davide Cantoni, ideatore e referente del progetto – mi racconto sempre volentieri perché sanno ascoltare senza giudicare e sanno inseguire una passione senza limiti. Proprio come me».

Cieco dall’età di 13 anni, in seguito allo scoppio di un petardo, Davide Cantoni non ha mai smesso di correre e di sognare. Ma è grazie allo sport che è tornato a vincere. Ideatore della squadra non vedenti dell’A.C. Crema 1908, ha creato una scuola di ballo per tutti, per dare forma al suo ideale di inclusione sociale: «Includere vuol dire imparare a valorizzare le abilità di tutti e riuscire ad ammirarle in egual modo». Perché la disabilità vive solo negli occhi di chi guarda. «Le differenze esistono. Per fortuna. Ma essere diversi non vuol dire essere inferiori. Lo spiegherò ai bambini, prendendoli per mano e facendoli danzare insieme a me».

A scuola, dunque, venerdì, sui banchi non ci saranno compiti da ultimare, ma lezioni di vita vera: «Credo che questo incontro possa aiutare i bambini a crescere. A capire che gli ostacoli esistono per essere superati» spiega l’insegnante Stefania Stagni. «Ovviamente con l’aiuto dello sport, che offre a tutti l’occasione di trovare nuovi stimoli».

Quelli che Davide e i suoi hanno rinvenuto nella danza, consentendo anche alla dirigenza della “Liberi e Forti ASD” di scoprire nuove strade. «Anche per noi questa è una bellissima novità – spiega la dirigente della sezione danza, Michela Gusmaroli –che abbiamo scelto di accogliere, lasciandoci trascinare dall’entusiasmo di questi ragazzi. Siamo felici di poter raccontare questa avventura ai piccoli alunni, certi che anche loro, come noi, ne resteranno affascinati».

Ma non è finita qui. Ultimata la lezione a scuola, i ballerini si prepareranno per una trasferta. Domenica 6 ottobre alle ore 19,30 sono, infatti, attesi a Bedizzole (BS) presso l’agriturismo “Il Roccolo” dove si esibiranno, prima di dare il via ad una “Cena Al Buio” del tutto speciale. Per info e costi 030675076 o 030675361 o 030675066. Il ricavato della serata sarà devoluto in beneficenza. (GG)

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.