CREMONA - Martedì 13 agosto, alle ore 21, presso il Cortile Federico II, a Cremona, si esibiranno il Coro Ponchielli Vertova diretto dal M° Patrizia Berlenich insieme al Coro Meicon, proveniente dal Giappone, sotto la guida del Tenore Sakuzo Takada. Il programma prevede brani di Mascagni e di Verdi, oltre ad alcune opere della canzone popolare italiana. In caso di maltempo il concerto si svolgerà presso i Portici di Cortile Federico II. Il concerto è con ingresso libero e gratuito.

Il coro lirico Ponchielli Vertova di Cremona rappresenta una ben radicata tradizione corale nel territorio, sviluppatasi principalmente nell’ambito del repertorio operistico, e recentemente, anche in quello sacro e sinfonico. Svolge attività di divulgazione del patrimonio lirico a tutela della tradizione belcantistica italiana. Ha in repertorio opere di Verdi, Bellini, Rossini, Puccini, Mascagni, Donizetti, Offenbach, Bizet, Ponchielli ecc. Nel repertorio sacro opere di Fauré, Mozart, Verdi, Saint-Saens, Vivaldi e Mascagni. Nel sinfonico opere di Beethoven (IX sinfonia) e Orff (Carmina Burana). Alcune tappe particolarmente significative del percorso musicale: nel 2012 il Coro ha eseguito presso la Cattedrale di Cremona e in quella di Pavia la grandiosa Messa di Requiem di G. Verdi, Nel 2015 sempre in Cattedrale a Cremona e a Piacenza l’esecuzione della IX Sinfonia di L. Van Beethoven. Nel 2017 i Carmina Burana di C. Orff al teatro Ponchielli di Cremona e concerti dedicati alla Grande Guerra e ad altre ricorrenze istituzionali. Significative le collaborazioni con realtà culturali cremonesi: Comune di Cremona (La notte del Musei), Teatro Ponchielli e Adafa. Ha inciso opere rare di A. Ponchielli per la casa discografica Bongiovanni e collaborato con il basso Michele Pertusi e Carlo Colombara, il soprano Dimitra Theodossiou, il baritono Ambrogio Maestri e il baritono Leo Nucci. Da segnalare inoltre che il Coro ha partecipato nello scorso giugno alla “Festa dell'Opera” di Brescia con ben tre concerti e ha riproposto a Piacenza lo scorso 19 luglio i “Carmina Burana”. Il coro Ponchielli Vertova è diretto dal 2004 dal M° Patrizia Bernelich. 

Il coro di Meicon è stato fondato nel 1992 a Tokyo. I componenti sono ex studenti dell’Università Meiji di Tokyo. Il coro nasce dal desiderio di continuare a cantare anche dopo la laurea con particolare passione per il repertorio operistico italiano sotto la guida del M° Sakuzo Takada che fu un tenore apprezzato anche all’estero. Il nome Meicon viene dal soprannome di questo coro studentesco ma è stato scelto come nome ufficiale per il nuovo coro fondato nel 1992. Oltre numerosi concerti in Giappone, si è esibito più volte anche in Italia. Con la tournee di quest’anno è la 5a volta che il coro si esibisce in Italia. Durante il precedente concerto Italiano, avvenuto a Caorso (PC) nel 2014, il coro ha avuto un contatto con il M° Patrizia Bernelich. In quella occasione è stato espresso il desiderio da parte di tutti i componenti di poter cantare con un coro Italiano di grande tradizione. Questa proposta è parsa molto interessante e a distanza di 5 anni questo contatto, rinnovatosi lo scorso anno, si è concretizzato quest’anno nel concerto congiunto con il Coro Ponchielli Vertova di Cremona.

Il Programma
Cavalleria rusticana "gli aranci olezzano", "il cavallo scalpita", "Regina coeli" e "brindisi"

La forza del destino "la vergine degli angeli"
La Traviata "zingarelle e mattadori"
Il Trovatore "vedi! Le fosche notturne"
Nabucco "gli arredi festivi", "va, pensiero"

“O sole mio"
"O paese d' 'o sole"
 

CREMONA SUMMER FESTIVAL 2019 - LA SCHEDA

Dal 7 luglio al 25 agosto 2019 si tiene a Cremona, Crema e Casalmaggiore la decima edizione del Cremona Summer Festival, un festival estivo che funge da contenitore per attività didattiche connesse alla liuteria e alla musica, con un programma ricco di concorsi, masterclass e concerti. Il Cremona Summer Festival è organizzato dalla Camera di Commercio di Cremona con l’Istituto di Studi Musicali “Claudio Monteverdi”, con il patrocinio e la collaborazione dei Comuni di Cremona, di Crema e di Casalmaggiore, del Consorzio Liutai  “Antonio Stradivari” Cremona, della Cremona International Music Academy con il Direttore artistico Mark Lakirovich, del Casalmaggiore International Music Festival, del Festival delle Orchestre Giovanili di Firenze e di Movo,  il Festival internazionale delle arti performative.
Studenti, accompagnatori e insegnanti di strumenti ad arco, di pianoforte e di strumenti a fiato, arriveranno in città per suonare nella terra di Stradivari, provenienti dalle nazioni di tutto il mondo, in particolare oltre che dall’Italia, da Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cina, Corea del Sud, Costa Rica, Estonia, Germania, Giappone, Gran Bretagna, Indonesia, Israele, Lussemburgo, Messico, Nuova Zelanda, Olanda, Perù, Russia, Saint Martin, Singapore, Stati Uniti d’America, Svizzera, Taiwan e Ucraina.    
I concerti della rassegna sono ad ingresso libero e gratuito. I concerti in Cortile Federico II, in caso di maltempo, si svolgeranno sotto i portici del Cortile stesso.
“Il Cremona Summer Festival è organizzato dalla Camera di Commercio di Cremona – dichiara il Presidente Gian Domenico Auricchio – nell’ambito del progetto Masterclass. Nel 2019 saranno oltre  2.500 le  persone  tra studenti, musicisti, insegnanti e accompagnatori, che verranno a Cremona, Crema e Casalmaggiore per la manifestazione, di cui circa 1.500 nella rassegna estiva. La Camera di Commercio ha promosso  con convinzione il progetto a partire dal 2009,  con la consapevolezza che la musica rappresenti  per Cremona e il suo territorio una risorsa da valorizzare  anche dal punto di vista turistico. A Cremona si può fare musica in teatri e auditorium prestigiosi, in  Cattedrale , in  chiese antiche, in  piazze e palazzi. La musica dà forma all’intero territorio provinciale: liuteria a Cremona, arte organaria a Crema e musica da camera a Casalmaggiore. La provincia è quindi meta ideale per un turismo attivo. L’intensa attività di masterclass, richiama sul territorio migliaia di musicisti e appassionati di musica provenienti da tutto il mondo,  interessati a compiere un  percorso di perfezionamento musicale nella terra di Stradivari e a godere di  in una città ancora a “misura d’uomo”.”
"Il Cremona Summer Festival - sostiene il Sindaco di Cremona, Gianluca Galimberti - torna in una città in cui turismo ed eventi sono in crescita. Cremona sta lavorando molto su questi ambiti a beneficio del lavoro e dell’economia locali. Lo sta facendo per esempio con il progetto Welcome Chinese, con il rinnovato sostegno al progetto East Lombardy, rete di mille operatori turistici che tra Cremona, Bergamo, Brescia e Mantova si dedicano alla enogastronomia, con l’educational tour che si terrà ad ottobre sul binomio tra cibo e musica per operatori che lavorano soprattutto in Cina, Russia e Spagna, con il lavoro sul Distretto culturale della liuteria per il rafforzamento e la valorizzazione della rete cittadina di formazione, impresa e istituzioni legata a musica e liuteria. Il Cremona Summer Festival è un appuntamento davvero importante di tale sistema in crescita in cui il lavoro congiunto tra istituzioni, in questo caso Camera di Commercio e Comune, è fondamentale e porta frutti per la città.  Il Cremona Summer Festival porta persone da tutto il mondo nella nostra città e contribuisce ad affermare Cremona come capitale dello studio della musica e del suono, con significative ricadute  anche sul turismo stanziale e, fatto questo di rilievo, nel periodo estivo, quando tempo addietro l’affluenza non era così significativa. Per questo lavoro comune grazie a nome di tutti i cremonesi alla Camera di Commercio”.
“Le orchestre che hanno partecipato al Cremona Summer Festival - dichiara Veronica Del Signore, Presidente del Festival delle Orchestre Giovanili di Firenze – sono state davvero benissimo, hanno apprezzato tantissimo i luoghi, il pubblico, l’accoglienza che hanno ricevuto a Cremona. Mi auguro pertanto che la collaborazione possa continuare ancora per lungo tempo in maniera fruttuosa, con il Festival cremonese!”
Il Cremona Summer Festival ha anche il supporto e la collaborazione della Provincia di Cremona, della Fondazione Cariplo, della Fondazione Teatro San Domenico di Crema, della Scuola Internazionale di Liuteria, del Museo del Violino, della Fondazione Stauffer, di Esta Italia, del Touring Club, della Strada del Gusto Cremonese, del Dipartimento di Musicologia e Beni Culturali di Cremona dell’Università di Pavia, Collegium Vocale di Crema, del Kiwanis Club Cremona, di BeMyMusic, delle Botteghe del Centro e del Distretto Urbano del Commercio.

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.