CREMA – È stato sottoscritto giovedì 3 novembre presso la sede della A.S.S.T. di Crema il «Protocollo d’Intesa per la Rete delle Cure palliative» tra Luigi Ablondi, direttore generale dell'Azienda Socio Sanitaria Territoriale di Crema, Paolo Bertoluzzi, presidente della Fondazione Benefattori Cremaschi Onlus di Crema ed Ermete Aiello, presidente dell'Associazione Cremasca Cure Palliative "Alfio Privitera" Onlus di Crema (ACCP). Il protocollo si pone l'obiettivo di consolidare la rete di Cure Palliative già in essere sul territorio cremasco.

 

L’accordo siglato prevede da parte dell'Azienda Sanitaria la presa in carico dell’assistenza domiciliare territoriale da parte di una équipe dedicata, la consulenza intra-ospedaliera, la consulenza esterna e l’attività ambulatoriale, la messa a disposizione da parte della Fondazione Benefattori Cremaschi del servizio ADI Cure Palliative e dell'Hospice dotato di 14 posti letto, mentre l’ACCP garantisce il pieno supporto delle iniziative che saranno messe in campo per la migliore qualità nella cura e nell’assistenza dei pazienti presi in carico e dei loro famigliari.

 

Il protocollo è un importante modello di partenariato tra l'ente pubblico e il no-profit territoriale, realtà che hanno come fine la tutela della qualità della vita del malato e della famiglia perseguendo la centralità del malato, orientando la risposta ai suoi molteplici bisogni nella costruzione del proprio percorso di cura.

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.