PORTOFINO - Una seconda edizione ricca di magia, un finale da applausi, un concerto sabato 16 luglio in Piazzetta che ha lasciato il segno nei cuori del pubblico. Lo sfondo suggestivo del porticciolo di Portofino, la luna a fare da guardiana dall’alto, le note magistralmente eseguite dall’Orchestra Filarmonica Toscanini di Parma diretta dal Maestro Aldo Salvagno.

Il Direttore Artistico Francesco Daniel Donati ha seguito le selezioni e ha assistito a tutte le esibizioni dei cantanti. “E’ stato un piacere poter ascoltare così tante voci e dare visibilità a così tanti giovani. Un intento che portiamo avanti con orgoglio e con soddisfazione come Associazione Bottesini. Da Crema a Portofino si è ormai creato un legame importante e la musica non fa altro che rafforzare le sinergie. La cultura e la musica possono fare grandi cose, e il successo di questa seconda edizione di CLIP ne è la prova”.   

Questa la cornice suggestiva nella quale la russa Lilly Jørstad si è aggiudica il primo premio di 7000 euro offerto dalla Banca Carige della seconda edizione del Concorso Lirico Internazionale di Portofino organizzato dall’Associazione Bottesini di Crema. Tra i 130 candidati che si sono presentati alle eliminatorie, la trentenne mezzo soprano russa ha conquistato la giuria e il pubblico, in una maratona canora durata 5 giorni e ben 24 ore di musica.

Insieme a  lei tra i vincitori il baritono sudcoreano Hankyol Kim che si è aggiudicato il secondo premio di 4000 euro offerto da Terna Group e il soprano russo Svetlana Moskalenko che è stata individuata dalla giuria come terza classificata vincendo il premio di 2500 euro offerto da AVM Group. La giuria ha inoltre attribuito un premio speciale al giovanissimo basso Alessandro Abis, unico italiano tra i primi premi assegnati.

La giuria, guidata magistralmente dal Presidente Dominique Meyer, direttore della Staatsoper di Vienna, era composta dai più alti rappresentanti dei teatri d’opera europei e in particolare da Peter De Caluwe, Direttore della Monnaie di Bruxelles, Fortunato Ortombina, Direttore Artistico del Teatro La Fenice di Venezia, Gianni Tangucci, consulente artistico del Maggio usicale Fiorentino, Eva Kleinitz, Direttrice Generale dell’Opera di Stoccarda, e Evamaria Wieser, Casting Manager del Festival di Salisburgo e dell’Opera di Chicago. Tutta la giuria si è complimentata con i cantanti che sono riusciti davvero ad emozionare durante tutte le fasi del concorso. I giovani più promettenti del panorama lirico mondiale, 130 cantanti provenienti da 35 paesi del mondo, hanno riempito durante la settimana i vicoli e la piazzetta di Portofino di musiche straordinarie, grazie all’esecuzione delle arie d’opera più conosciute.

Un vanto per l’Associazione Bottesini che ha potuto realizzare anche quest’anno la sua finalità principale: offrire visibilità e possibilità di lavoro a giovani cantanti e avvicinare nuovo pubblico alla lirica. Le numerose persone presenti alla finale a Villa Durazzo a Santa Margherita Ligure e al Chiosco della Musica di Rapallo, oltre a coloro che hanno affollato la Piazzetta di Portofino per il concerto finale, dimostrano che l’obiettivo è stato centrato.

Tutto è stato possibile grazie ad un’organizzazione che ha saputo gestire l’affluenza dei cantanti e dei curiosi, le prove, la serietà e la competenza della giuria; uno staff di ragazzi che non si sono risparmiati in questi giorni per fare in modo che tutto funzionasse alla perfezione. A guidare la segreteria organizzativa è stata la mano di Carola Zucchi, supportata da Rachele, Alice, Luisa, Oscar e Camille.  

I premi in chiusura di concerto in Piazzetta sono stati consegnati dai principali sponsor della manifestazione e in particolare dai rappresentanti di Banca Carige, di Terna e AVM. Numerosi gli altri sponsor a cui va un particolare ringraziamento per aver reso possibile l’intera manifestazione. Ogni cantante finalista ha ricevuto inoltre una borsa di studio in denaro e il pubblico presente in Piazzetta alla serata finale ha votato il cantante preferito regalando ad Azer Zada, tenore proveniente dall’Azerbaijan, un pernottamento presso la Casa degli Artisti e una cena presso il Ristorante Piazza Duomo “tre stelle Michelin” messo a disposizione dalle Aziende Vitivinicole Ceretto, in Località San Cassiano a Alba.

“Il livello dei cantanti è molto alto e non è stato semplice scegliere. Da 130 cantanti iniziali ne abbiamo ammessi 11 per la finale. I vincitori sono stati scelti valutando diversi aspetti e pensando anche alla valutazione d’insieme che deve contraddistinguere la presenza scenica di un cantante lirico, insieme alla potenza della voce e alle emozioni che sa trasmettere” spiega Dominique Meyer, presidente di giuria che è alla sua seconda presenza a Portofino.

Francesco Donati è da anni alla guida dell'Associazione intitolata al celebre musicista, compositore e direttore d'orchestra cremasco Giovanni Bottesini (1821-1889), uno dei grandi protagonisti della lirica a livello internazionale. Il primo in assoluto a dirigere l'Aida di Giuseppe Verdi. 

 

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.