CREMA - Doppio colpo in una sola giornata per l’Ac Crema. Innanzitutto l’attesa riconferma della “bandiera” della squadra nerobianca, il capitano Nicolò Pagano, che ha firmato un contratto triennale con il Crema, dopo la straordinaria stagione 2018/2019. Poi l’arrivo di un attaccante di peso come Ersid Pllumbaj, classe 1989, autore di stagioni importanti in serie D a Milano City (17 reti), Virtus Bergamo (18 reti) e la conclusione di stagione ad Arzignano (6 reti), con la promozione in serie C.

 

«Si tratta di due passi importanti per la società», ha commentato il consulente tecnico dell’Ac Crema Giancarlo Pariscenti. «Per quanto riguarda Pagano c’è poco da dire: un vero simbolo per tutti i nerobianchi; un capitano che ama la maglia e che dà tutto sé stesso ogni partita; un giocatore con alle spalle una stagione straordinaria. Questo contratto triennale sancisce un rapporto di fiducia e stima reciproca. L’arrivo poi di un attaccante come Pllumbaj è un elemento che può dare grande solidità alla squadra, viste le ottime prestazioni di questo giocatore solido e molto concreto».

 

«Inizio qui il mio decimo anno - ha commentato Pagano - e sento l’Ac Crema come una famiglia. Naturalmente mi hanno lusingato le proposte fatte in questo periodo, ma ho deciso di rimanere qui e legarmi ancor di più a un ambiente che sento mio. Una società che mi ha dato tanto, e per la quale io da parte mia ho sempre risposto “presente”. Ora spero che nei prossimi tre anni si possa lavorare bene insieme, e raggiungere al più presto l’obiettivo che ho sempre sognato, e per cui la società sta lavorando, cioè l’arrivo nei professionisti».

 

«Sono molto contento di arrivare in una piazza straordinaria e ambita come quella del Crema», ha commentato Pllumbaj. «Tutti sanno la serietà e la professionalità con cui si lavora qui, e quindi ho accolto con grande soddisfazione la proposta di venire qui a giocare. Affronto la stagione con grandi ambizioni: vengo da una vittoria di campionato ad Arzignano, dove ho giocato negli ultimi sei mesi, e sono qui per lavorare con grande passione e grinta per dare a questa società tutto quello che si merita».

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.