CREMONA - Tutto esaurito venerdì 12 ottobre al Palace hotel per l’incontro di approfondimento sulla fatturazione elettronica obbligatoria organizzato dall’Associazione Industriali. Al convegno introdotto dal funzionario dell’associazione Giovanni Berenzi, erano presenti più di 200 partecipanti. Con la Legge di Bilancio 2018 infatti è stato generalizzato l’obbligo della fatturazione elettronica a partire dal 1° gennaio 2019 per tutte le cessioni di beni e prestazioni di servizi effettuati tra soggetti residenti, stabiliti o identificati nel territorio dello Stato italiano. Durante l’incontro sono state analizzate le modalità operative, oltre che gli aspetti normativi, della questione.

Davide Giampietri, commercialista e revisore legale a Padova, ha preso parte all’incontro in qualità di relatore evidenziando le criticità e l’iter per affrontare le innovazioni e fornendo le prime risposte alle connesse implicazioni tecniche ed operative: «L’obbligo di fatturazione elettronica decorre dal 01/01/2019 e sarà necessario acquisire familiarità con i termini xml, tracciato, sistema di interscambio, processi e canali di trasmissione, contenuti minimi e fondamentali per avviare il flusso di fatturazione elettronica – dichiara - La digitalizzazione dei processi contabili e fiscali porterà sicuramente dei vantaggi sulla tempistica, in quanto si perderà meno tempo nella registrazione delle fatture, e a livello di gestione delle ricerche negli archivi nonché a livello di privacy e sicurezza»

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.