RIVOLTA D’ADDA - Una denuncia e un arresto per resistenza a pubblico ufficiale da parte dei carabinieri di Rivolta d’Adda. Il tutto è avvenuto nel pomeriggio di lunedì 11 marzo, quando una pattuglia stava svolgendo un controllo alla circolazione stradale lungo la SP4 e ha imposto l’alt ad un’utilitaria condotta da un 40enne di Dovera e con passeggero una 38enne di Lodi. Il 40enne era sprovvisto di documenti di guida, e nel momento in cui i carabinieri hanno avviato le ricerche al terminale, l’uomo è scappato a tutta velocità con la propria macchina.

 

La pattuglia si è messa subito all’inseguimento, finché il conducente ha perso il controllo del mezzo all’altezza di Arzago d’Adda (Bg). I due fuggiaschi hanno tentato di proseguire la fuga a piedi nei campi, ma sono stati raggiunti dai militari che nel frattempo avevano chiesto manforte ad altri equipaggi. Nel momento in cui sono stati fermati, la donna ha cercato ancora di liberarsi colpendo uno dei carabinieri, ed è quindi stata arrestata.

 

I due sono stati accompagnati in caserma a Rivolta d’Adda e al termine delle formalità l’uomo è stato denunciato per resistenza a Pubblico Ufficiale e per porto abusivo d’arma, poiché sul mezzo era stato ritrovato anche un coltello a serramanico che è stato sequestrato; la donna invece è stata rinchiusa in camera di sicurezza per essere portata nella mattinata seguente in Tribunale a Bergamo dove è stato convalidato l’arresto e fissata l’udienza a luglio, come richiesto dal legale con i termini a difesa.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.