CREMA - Mercoledì 6 novembre numerosi soci del Rotary Cremasco San Marco hanno preso parte ad uno degli appuntamenti più importanti dell’anno rotariano: la visita del Governatore del Distretto 2050, il Prof. Maurizio Mantovani. Il Governatore, accompagnato dalla moglie Luciana, ha incontrato il Presidente del Club Laura Franceschini insieme ai membri del Consiglio Direttivo Riccardo Reduzzi, Adolfo Tubertini, Flavio Pini, Rachele Donati De Conti, Cristiano Crotti, Adriano Della Noce, Gil Macchi, Paolo Mariani, Alfredo Ferrari per una breve relazione sulle attività svolte e sui programmi per i services futuri.

 

Il Governatore ha poi partecipato alla conviviale del Club, incontrando i soci e rendendoli protagonisti della serata, chiedendo ai singoli rotariani di raccontargli il proprio impegno per il Rotary, perché la vera natura dei club si ravvisa nei soci che li fanno vivere quotidianamente, spesso con azioni anche nascoste e poco conosciute.

 

Mantovani ha sottolineato l’importanza di fare e di fare insieme, perché questa è la forza del Rotary, che è un’associazione di volontariato a tutti gli effetti, che copre tutti i settori del bisogno umano. Non si contano le ore di volontariato che i rotariani svolgono ogni anno nel mondo, ed è così anche nei club locali. Questo è possibile grazie anche al supporto e alla presenza dei tanti giovani dei club Rotaract: anche Crema vanta i suoi giovani, è molto attivo infatti il Rotarcat Terre Cremasche i cui rappresentanti, insieme al Presidente Federico Dossena, hanno partecipato alla conviviale.

 

La serata ha visto anche la consegna, da parte del Governatore, dell’attestato presidenziale e di alcuni riconoscimenti al Past President Cristiano Crotti per le attività svolte durante lo scorso anno rotariano (GG).

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.