CREMA - L’Openday ha inaugurato ufficialmente il nuovo anno formativo 2018/2019 del CFP Canossa di Crema, situato in Via del Macello 26, a Crema. La buona affluenza dei cittadini testimonia una conferma di stima nei confronti dell’ente accreditato ai servizi Regionali.

La scuola apre nuovamente le porte al fine di presentare parte della sua offerta formativa, in particolare i corsi in ambito sanitario come OSS (Operatore Socio Sanitario), ASA (Ausiliario Socio Assistenziale) e Riqualifica ASA in OSS, di cui viene rilasciato attestato di qualifica riconosciuto da Regione Lombardia.

La sede cremasca è ben più giovane della casa madre lodigiana, ma ha già dato prova della sua solidità. A questo appuntamento sono intervenuti i docenti del corso, aziende con cui la scuola collabora, infine una gradita sorpresa da parte dei nostri ex studenti.

Si tratta di un’opportunità concreta, poiché dopo il percorso formativo il CFP Canossa di Crema vi accompagna anche nell’inserimento nel mondo del lavoro, dove è sempre alta la richiesta di questi profili professionali.

La professionalità e l’attenzione del nostro Coordinatore Didattico, il Prof Giuseppe Baietta ha catturato l’attenzione, lavorando sul concetto di motivazione e responsabilità di questo percorso, stimolando le curiosità degli utenti e descrivendo il mondo di altruismo in cui si stanno per immergere “Anche quest'anno con l’open day abbiamo condiviso con i partecipanti gli obiettivi e gli argomenti che sostanziano il percorso per raggiungere il titolo di oss. Il nostro modo di fare docenza, sempre innovativo ed altamente esperienziale , vuole far crescere gli allievi ed introdurli ricchi di conoscenze e competenze nelle diverse realtà sociosanitarie. Ai futuri discenti dico che se avrete la curiosità del sapere ritroverete voi stessi e sarete orgogliosi di diventare educatori nella relazione di aiuto che saprete instaturare con le persone più fragili.”

E’ intervenuto anche il Prof Carlo Galleani che ha conquistato tutti enunciando l’approccio del nostro ente e di quali attenzioni deve avere la figura dell’OSS nei confronti del paziente.

Le realtà con cui collaboriamo hanno voluto lasciare un loro pensiero, a cominciare da Paolo Vanola Coordinatore A.D.I. Lombardia – OSA

“OSA - Operatori Sanitari Associati si ispira ai principi che sono alla base del movimento cooperativo mondiale e agisce secondo valori quali la mutualità, la democraticità, l’impegno, l’equilibro delle responsabilità rispetto ai ruoli, lo spirito comunitario, il legame con il territorio e un equilibrato rapporto con Stato e Istituzioni pubbliche. OSA svolge attività di prevenzione e cura dei fenomeni di disabilità e disagio sociale di persone svantaggiate. Gli scopi sociali vengono realizzati attraverso un’attività di gestione di servizi socio-sanitari ed educativi orientati in via prioritaria, ma non esclusiva, alla risposta dei bisogni sanitari delle persone e ad azioni e situazioni relative al disagio sociale.”

 “L’esperienza pluriennale quale Direttore Amministrativo presso RSA del territorio mi ha permesso di essere quotidianamente in contatto con gli OSS. Pertanto ho detto loro che la professione di OSS non può essere un “ripiego” per avere uno stipendio ma una passione meglio una missione che deve nascere dentro ovvero dal cuore.”

Questo il pensiero di Franco Bonazzoli, Direttore della Fondazione Opera Pia Ospedale Vezzoli di Romanengo (CR)

Una gradita sorpresa è stata la presenza di Matteo Piloni, Consigliere Regionale della Lombardia, che siedeva tra il pubblico, il quale ha gentilmente accettato il nostro invito per conoscere questa realtà che sta rispondendo bene alle esigenze del territorio.

"Ho partecipato con interesse alla presentazione del corso promosso dal Cfp Canossa. La formazione professionale è strategica e, nell'ambito socio sanitario, una formazione adeguata che mette al centro l'attenzione alla persona, può fare la differenza. È necessario che la Regione continui a sostenere queste realtà contribuiscono ad aumentare la qualità del servizio sanitario."

Un’altra graditissima sorpresa è stata la partecipazione e l’intervento di alcuni ex studenti che si sono qualificati OSS lo scorso 25 luglio 2018, una buona parte di loro già lavora, è una soddisfazione per noi, ma soprattutto per loro.

“Se il sociale è l’ambito lavorativo in cui si desidera lavorare, questa scuola ti può aprire un mondo!”

In exstrema ratio, possiamo dunque ritenerci soddisfatti per questo appuntamento dai mille spunti e ricco di riscontri positivi.

Il CFP Canossa di Crema, si augura pertanto di ricevere le ultime iscrizioni al corso OSS che partirà alla fine del mese corrente, presumibilmente si prevede l’avvio per il 24 settembre, edizione pomeridiana 14-18, dal lunedì al venerdì.

Per chi fosse interessato ad iscriversi non esiti a chiamare il 392.0535036 e il 0373.84977

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.