CASTELLEONE - Nuovi traguardi sono stati raggiunti dalla Squadra Allieve, Junior e Senior della società “Liberi e Forti” di  Castelleone nella disciplina della ginnastica artistica alla “Prima Prova Individuale del Campionato Regionale Silver LA3-LB3-LC3” femminile e maschile, che si è svolto rispettivamente a Casirate d’Adda e a Mortara sabato 6 e domenica 7 aprile.

La manifestazione femminile che si è svolta al palazzetto dello sport di Casirate ha coinvolto numerose squadre provenienti dalla provincia di Mantova, Cremona, Pavia e Lodi.

Nella categoria Allieve 3-LB3 (annata 2008) si è classificata al 2^ posto Allegra Doldi. Ottimo piazzamento anche per le leonesse Caterina Sciuto ed Alice Valcarenghi, al loro esordio nel livello più difficile.

Nella categoria Junior 2-LB3(annata 2005) ha conquistato il gradino più alto del podio Giorgia Murabito, a seguire, nella seconda posizione, Camilla Mussa. Brillante 5^ posto per Valeria Stanga e 6^ posto per Cristina Zanoni.

Nella categoria J3-LB3(annata 2004) si è classificata al secondo posto Isabel Galli.

Nella categoria S1(annata 2003) il gradino più alto del podio è stato occupato da Armida Patrini

Nella categoria J1-LC3(annata 2006) Jennifer Galli ha conquistato il primo posto.

Nella categoria J3-LC3(annata 2004) ha trionfato Denise Dalai.

Nella categoria S2(annata 2001-2000, ecc)si sono distinte Irene Cavalli, sul gradino più alto del podio e Giulia Agazzi, in seconda posizione.

A Mortara, il primo posto è stato raggiunto da Alessio Bejan nella categoria LA3. Ottimo piazzamento anche per Samuele Pamovio che ha conquistato un 8^ posto al suo esordio nel livello LB3 su una cinquantina di atleti.

Le atlete della società castelleonese sono allenate da Vittoria Bellandi, Alice Berselli ed Evelyn Bonetti, mentre gli atleti da Rachele Groppelli.

«Credo sia doveroso un plauso alle nostre allenatrici - sostiene Maura Barbisotti, presidente della Liberi e Forti - che quotidianamente coniugano il fascino dello sport con un impegno agonistico importante, valorizzando e rispettando le diverse capacità delle giovani atlete».

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.