CREMONA - L’“esercito” di Malvezzi scende in campo compatto per la sfida del ballottaggio. Nella serata di mercoledì 29 maggio i candidati nelle liste a sostegno del candidato di centrodestra si sono trovati in Sala Zanoni a Cremona per fare il punto sui prossimi giorni di campagna elettorale, fino alla sfida decisiva del 9 giugno. «E’ stata una serata entusiasmante», ha commentato Malvezzi. «Ho ringraziato tutti i candidati al Consiglio comunale delle quattro liste per l’eccezionale lavoro fatto fin qui. Nessuno si è risparmiato. Dal primo giorno siamo scesi in campo compatti. Non a caso rilanciamo il nostro motto. Perché ‘uniti per Cremona’ non è semplicemente uno slogan, è il cuore della nostra linea di azione. La parola d’ordine è ‘prima i cremonesi’: al centro ci devono essere loro, i cittadini, nessuno escluso. Abbiamo lanciato una grande campagna di mobilitazione: incontri, incontri e incontri; batteremo le zone periferiche e quelle centrali. Vogliamo parlare dei problemi reali dei cremonesi e riaccendere la speranza. Incontreremo le persone, parleremo con loro dei problemi della città, di come potremo risolverli insieme mettendo in fila, punto dopo punto, i temi forti e le priorità: dai parcheggi al degrado, dalla sicurezza al lavoro e allo sviluppo, mettendo al centro l’urgenza di rilanciare la città, che vogliamo bella e dinamica, attrattiva e pulsante».

 

Alla serata sono intervenuti i candidati al Consiglio comunale di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e Viva Cremona, a cominciare dal capolista della Lega e candidato vicesindaco Alessandro Zagni. La tappa della coalizione ha riacceso i motori di una macchina organizzativa pronta a toccare tutti i quartieri: zona per zona, mettendo al centro i cremonesi, le loro richieste e le loro proposte.

«Saranno giorni pieni di ottimismo e di speranza - prosegue Malvezzi - perché ci crediamo, siamo ad un passo dal traguardo e vogliamo mettere in campo tutte le energie di cui disponiamo per raggiungerlo. Ne va del futuro della nostra città. Una Cremona che amo, alla quale per questo intendo dare il massimo con l’obiettivo di attuare il cambiamento. E’ una domanda che sale da tutte le zone della città, residenti e imprenditori: le persone che incontro desiderano una svolta. E noi siamo determinati ad imprimere un reale cambio di marcia dando nuovo impulso ai diversi ambiti della vita della città, partendo dalle proposte concrete che abbiamo lanciato nell’ultimo mese di campagna elettorale e integrandole sulla base delle richieste e delle priorità indicate dai cittadini».

 

«Vogliamo meno tasse e servizi migliori, più lavoro e più sicurezza - conclude il candidato sindaco Malvezzi - intendiamo puntare sui giovani e le famiglie, lavorare per strade migliori e infrastrutture efficienti, una viabilità fluida e ordinata, un centro storico vivo, periferie rilanciate e presidiate, un nuovo grande piano della sosta, che deve costare meno e deve vedere aumentati i parcheggi, a partire da quelli gratuiti. Insomma, sul tavolo ci sono le moltissime #IdeeperCremona che abbiamo già presentato pubblicamente, quelle che abbiamo in serbo e quelle che continueremo a spiegare, desiderosi di aggiungerne, arricchendo il nostro programma con spunti e nuove proposte».

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.