CASTELLEONE - L’Orchestra MagicaMusica è pronta ad incantare nuovamente quanti vogliano trascorrere una serata all’insegna del divertimento e dell’inclusione sociale. Dopo il grande successo riscosso “in casa”, all’Auditorium Manenti di Crema, lo scorso gennaio, i musicisti disabili, guidati dal Maestro Piero Lombardi, che hanno conosciuto il successo classificandosi secondi al talent show di Canale 5  “Tu Si Que Vales” ed esibendosi dinnanzi al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, in occasione della Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità, sabato 9 marzo alle ore 20,45, si esibiranno a Bergamo, sul palco dello Spazio Polaresco (Via del Polaresco, 15). L’evento, organizzato dall’Associazione e Comitato Genitori dell’ISIS Mamoli di Bergamo, è ad ingresso libero.

 

Strumenti in pugno ed entusiasmo alle stelle, i ragazzi celebreranno le donne con l’unica musica che sanno suonare, quella che viene dal cuore. Ne è convinto il Presidente del comitato organizzatore, Andrea Pasqua: «Ogni anno organizziamo un evento per divertirci insieme. Quest’anno abbiamo scelto di farlo in corrispondenza della Festa della Donna, in compagnia dei ragazzi dell’Orchestra MagicaMusica, per manifestare la nostra vicinanza a tutte le donne che ogni giorno sono vittime di violenza, attraverso quell’inno alla vita, che solo i ragazzi disabili sanno cantare».

 

La voce dei magici musicisti può, secondo Pasqua, essere un monito: «Questi ragazzi, cantando, insegnano ad andare oltre le difficoltà, con forza, passione e coraggio». Un insegnamento prezioso, soprattutto per i tanti studenti del corso Professionale per i Servizi Socio Sanitari e del Liceo delle Scienze Umane del Mamoli, che, durante la serata, avranno modo di capire, quanto, oltre le etichette apprese a scuola, esistano persone capaci davvero di fare la differenza.

 

Quella che i trenta musicisti disabili, hanno fatto anche nella vita del Maestro Piero Lombardi, riempiendolo di soddisfazioni: «Ogni concerto è per i ragazzi un’occasione di crescita umana e musicale. In questo tempo hanno acquisito sicurezza e competenza, sono davvero soddisfatto». Ora, però, non resta che attendere il prossimo concerto, con il bagaglio di emozioni che questo comporta: «Siamo felici di poterci esibire a Bergamo di fronte a tanti giovani. Speriamo questa esperienza possa aiutarli a crescere».

 

L’Orchestra MagicaMusica procede a piccoli passi verso la meta: «Ogni esibizione ci consente di gettare semi di noi in giro per l’Italia e di far conoscere il sogno di costituire il Centro D’Arte MagicaMusica». Un sogno che, nonostante la mancanza di spazio rappresenti ad oggi ancora un problema, sta prendendo forma, grazie all’attivazione di nuovi laboratori: «MagicaMusica Children, il laboratorio rivolto a bambini autistici, ha preso il via da poco, ma i riscontri sono più che positivi». E, allora, non resta che continuare su questa strada, e, nel mentre, ascoltare MagicaMusica.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.