CREMA - Una serata particolare in intermeeting, dei Lions Club Gerundo, Crema Host, Leo Crema e Associazione Civitas, è avvenuta martedì 26 Marzo presso il ristorante “Fondaco dei Mercanti” Moscazzano. La sinergia che ha coinvolto le associazioni è dovuta dalla presenza della scrittrice Marina  Di Guardo, la quale ha presentato il suo ultimo nato “La memoria dei corpi”, un thriller originale, in cui storie di vissuto, amori, relazioni e intrighi fascinosi, imbrigliano relazioni inconsuete.

 

Marina Di Guardo, siciliana di origine, ma cremonese di adozione, è stata presentata dalla moderatrice Barbara Donarini, la quale è riuscita a innescare un vortice di curiosità di vissuto della stessa scrittrice. Il romanzo “La memoria dei corpi” è un racconto in cui la scrittrice vuole accompagnare per mano il lettore nei meandri delle colline piacentine all’interno di una villa ottocentesca, luogo in cui tutto e tutti “nascondono” qualcosa. La famiglia, gli aspetti psicologici e il contesto sono elementi avvolgenti che richiamano il lettore al proprio vissuto. L’interazione stimolata dalla moderatrice alla scrittrice, ha permesso anche ai presenti di suscitare la curiosità nell’approfondimento di tale romanzo.

 

Presenti alla serata i presidenti  Roberta Jacobone per Crema Gerundo, Francesco Maestri per Crema Host, Cristina Nigrotti per Leo crema, Francesco Borsieri per associazione Civitas, Riccardo Murabito Coordinatore 108 Ib3 Sosan, Alberto Zambelli Presidente di Zona, officer dei club, soci e ospiti. Un ringraziamento speciale per aver contribuito a rendere la serata ancora più coinvolgente accogliente è stato rivolto alla ditta Green Oleo.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.