CREMA - Ancora nulla di deciso, ma sancita la possibilità di una rottura con la maggioranza che sostiene la Giunta Bonaldi. La lista “La Sinistra”, che esprime l’assessore all’Istruzione Attilio Galmozzi e il consigliere comunale con delega all’Edilizia popolare Emanuele Coti Zelati, si è riunita nella serata di mercoledì 13 marzo, per discutere sulla permanenza in maggioranza. Il tutto alla luce soprattutto della rottura con la Giunta Bonaldi in merito alla decisione del taglio degli alberi in Via Bacchetta, una decisione che non solo ha fatto discutere molto in città ma che soprattutto è stata vista dalla sinistra come sbagliata e incoerente con il programma elettorale.

 

Al termine della riunione di mercoledì, è stata mandata ai giornali - alle 2 di notte circa - una nota stringatissima firmata dal coordinatore della lista Antonio Losco: «L’assemblea della lista LA SINISTRA, riunitasi stasera 13 marzo 2019, rimette qualsiasi decisione riguardo la permanenza o meno all’interno del gruppo di maggioranza, al Coordinamento politico delegato che si riunirà quanto prima». Poche parole, ma di peso. Confermata quindi la possibilità di un’uscita dal gruppo di maggioranza, il che implicherebbe una crisi di giunta con conseguente rimpasto. Nessuno sconvolgimento in termini di voti in assemblea consigliare, ma sicuramente un macigno sulla solidità e sulla tenuta della Giunta. Il caso dei bagolari di Via Bacchetta rischia di tracciare uno spartiacque importante nel percorso dell’Amministrazione Bonaldi bis.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.