CREMA - Un 25enne residente nel Cremasco si è presentato nei giorni scorsi presso la Caserma dei carabinieri, impaurito e preoccupato, per sporgere denuncia contro un coetaneo per minaccia. La vittima, in particolare, ha mostrato agli investigatori il suo telefonino che conteneva delle minacce di morte che erano state “postate” sui social network.

 

In base alla testimonianza del denunciato, si è appreso che il tutto era scaturito dal fatto che il ragazzo aveva iniziato una relazione con l’ex del coetaneo che poi lo ha minacciato, dicendo addirittura che gli avrebbe sparato in faccia. I carabinieri hanno eseguito le opportune verifiche e appurato che l’autore delle minacce deteneva delle armi in casa e quindi si sono portati presso la sua abitazione sequestrandole, a scopo cautelativo, seppur detenute legalmente.     

 

Il 25enne cremasco è stato denunciato per minaccia grave alla Procura della Repubblica di Cremona, avviando anche la richiesta di revoca dell’autorizzazione alla detenzione delle armi alla Prefettura.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.