CASTELLEONE - Musica, divertimento e voglia di condividere. L’Orchestra MagicaMusica, diretta dal Maestro Piero Lombardi, porta di nuovo sul palco il suo modo di essere semplice e fantastica al tempo stesso e fa il pieno di applausi anche in provincia di Mantova, dando il via in grande stile al “Facciamo BarH” festival, la rassegna inclusiva di arte, musica e teatro, organizzata dalle associazioni Genitori Casa del Sole Onlus e Donnextrà, con il sostegno di Fondazione Cariverona e del Comune di Curtatone. Il concerto che, causa maltempo, si è tenuto sabato 4 maggio presso il Teatro Verdi di Buscoldo, è stato fortemente voluto dagli enti che gestiscono il Parco Inclusivo Cecilia, una struttura che mira a realizzare la piena integrazione sociale delle persone con disabilità, spalancando le porte a tutti e proponendo diverse attività ludico – ricreative.

 

Accolti con clamore dai vertici delle associazioni, oltre che dal Sindaco di Curtatone Carlo Bottani, i magici musicisti hanno cominciato a suonare, incantando anche chi alla musica ha dedicato la vita. «Questi ragazzi dimostrano che davvero la musica è per tutti, basta essere animati da entusiasmo e tanta forza di volontà» ha detto Daniele Anselmi, direttore artistico del Teatro di Buscoldo. «Penso che tenere unito un gruppo così eterogeneo non sia semplice, ma credo che l’universalità della musica superi tutto». Le difficoltà, i limiti e anche la timidezza. La presenza sul palco di Daniele, un percussionista del posto che ha scelto di suonare con i ragazzi dell’Orchestra una canzone, ne ha dato conferma.

 

Tra il pubblico, gli occhi lucidi di altri ragazzi disabili e delle loro famiglie hanno alimentato negli organizzatori il desiderio di includere e di imparare a guardare alla differenza con ammirazione. «Siamo felici che l’evento sia stato apprezzato soprattutto da ragazzi con disabilità, dai loro familiari e da esponenti di enti del terzo settore – ha spiegato Monica Perugini di Donnextrà – perché crediamo che queste iniziative servano a creare maggiore consapevolezza della diversità».

MagicaMusica ha fatto colpo. «Aprire “Facciamo BarH” con l’Orchestra MagicaMusica è stato per noi un grande onore e una grande lezione di coraggio, perché questi ragazzi suonano oltre i limiti e le paure. Le stesse che paralizzano noi normodotati».  Ma di coraggio e voglia di vivere oltre i limiti, a Mantova si continuerà a parlare anche nel corso dell’estate per «far capire la bellezza della diversità e trascinare in questa avventura all’insegna dell’inclusione e del divertimento sempre più persone». Il prossimo appuntamento con “Facciamo BarH” sarà sabato 19 maggio alle ore 16 per una giornata dedicata allo sport e al gusto. Ospite speciale sarà lo chef disabile Michele De Lillo, celebrato anche per la cena che, sabato, al termine del concerto, ha preparato ai musicisti dell’Orchestra, aiutato dallo staff di ragazzi disabili della Trattoria Isidora, food partner dell’evento.

 

Questa giornata di musica e gusto nel segno dell’inclusione sociale, ha decisamente conquistato anche il maestro Piero Lombardi: «Di emozioni in questo tempo ne abbiamo provate veramente tante, ma credo che l’emozione e la soddisfazione che abbiamo visto negli occhi dei ragazzi mantovani, prima nell’applaudirci e poi nel servirci a tavola, non conoscano precedenti. Siamo felici di aver incontrato sul nostro cammino una realtà inclusiva così bella, che conferma quanto l’esperienza della condivisione sia davvero unica».

 

Così come unico sarà anche il prossimo impegno dell’orchestra. I magici musicisti, infatti, si esibiranno sabato 18 maggio alle ore 21 al Teatro Massimo a Pescara. L’iniziativa, sostenuta dalla fondazione Pescarabruzzo, rientrerà nel ricco programma di eventi che l’associazione “Falcone e Borsellino” onlus, ideatrice del Premio Nazionale Paolo Borsellino, consegnato a Piero Lombardi lo scorso anno, ha previsto per alimentare cultura, soprattutto tra i giovani.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.