CREMONA - «Il mio viaggio tra i cremonesi è entrato nel vivo. Nel mese di maggio e fino al giorno delle elezioni il mio obiettivo è quello di incontrare di persona almeno 5mila cittadini: nelle periferie, in centro, tra negozi, mercati, palazzi, parchi e piazze. Voglio ascoltare quanti più cremonesi possibile, guardandoli negli occhi e sentendo dalla loro viva voce richieste, proposte, consigli e critiche, per immaginare insieme la Cremona che vogliamo. Sento tutta la responsabilità dell’impegno che mi sono assunto candidandomi e non intendo risparmiarmi. D’altronde è sempre stata questa la cifra del mio modo di fare politica: costantemente tra la gente, in campo con il desiderio di combattere per la città che amo e che desidero torni viva, attrattiva, ricca di opportunità, dove nessuno venga lasciato indietro, dove i cittadini siano ascoltati e chi amministra la cosa pubblica agisca con visione, rapidità ed efficacia, nel tentativo di dare risposte concrete».

E’ quanto dichiara il candidato sindaco del centrodestra Carlo Malvezzi nel fare il punto sul calendario elettorale, già ricco di appuntamenti, eventi e momenti pubblici che saranno svelati di volta in volta nei prossimi giorni. Con un imperativo: stare tra la gente. Martedì 30 aprile gli incontri del candidato sindaco con i cittadini si sono concentrati nella zona di via Dante.

«Inizio la mattina presto - spiega Malvezzi - dalle 6.30 alle 8.30 sono a disposizione per ricevere le telefonate dei cittadini che intendono sottopormi osservazioni e indicazioni. Poi subito fuori per incontrare le persone: l’obiettivo è trascorrere sette ore al giorno lungo le vie di Cremona, con visite nei negozi, momenti di confronto tra spazi pubblici e palazzi, al mercato e nelle piazze, insomma ovunque ci sia l’occasione di verificare personalmente lo stato in cui si trova la città e il modo in cui stando vivendo i cremonesi. Questo approccio, l’impegno quotidiano di stare tra le persone, sarà messo a tema la sera del 2 maggio presso l’Hotel Continental nel primo grande appuntamento condiviso con tutti i candidati al consiglio comunale delle quattro liste che hanno deciso di sostenere la mia candidatura».

Sono già numerosissime le segnalazioni dei residenti: «Nei racconti delle persone che ho incontrato fino ad oggi - sottolinea il candidato sindaco del centrodestra - colgo una domanda pressante di cambiamento. Le criticità principali che mi vengono segnalate riguardano lo stato di degrado di strade e marciapiedi, delle aree verdi e dei quartieri; dai giovani in cerca di lavoro, per fare qualche esempio, che vorrebbero una città con più opportunità di occupazione, agli anziani che chiedono maggiore attenzione e vicinanza; dai commercianti, artigiani e imprenditori che sottolineano l’importanza di un maggiore impegno per una Cremona capace di giocare un ruolo da protagonista, in grado di agevolare, aprirsi e rendersi riconoscibile a chi desidera intraprendere, creare valore e lavoro; alle famiglie che vorrebbero essere più aiutate dal Comune. Il mio viaggio tra le periferie e il centro storico continua - conclude Malvezzi - E, se i cremonesi vorranno darmi fiducia, proseguirà in modo quotidiano anche dopo il 26 maggio».

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.