CREMA - Sono stati consegnati la mattina di sabato 13 gennaio all’Unità Operativa di Pediatria dell’Ospedale Maggiore di Crema i giochi raccolti durante l’evento “Un regalo per sorridere”, tenutosi lo scorso 2 dicembre, promosso, per il secondo anno consecutivo, dal Rotaract Terre Cremasche. All’iniziativa hanno aderito numerosi cremaschi, associazioni e negozi, tra cui Crema Rugby Club, Pallacanestro Crema, U.S. Pergolettese, Rinascimenti, Toys Center e Donchisciotte Giocattoli. «Ringrazio di cuore tutte le persone, i negozi e le associazioni che hanno voluto dare il loro contributo», ha commentato Matteo Gorlani, Presidente del Rotaract Terre Cremasche. «Ci impegneremo affinché questo evento possa ripetersi anche il prossimo anno». Con lui alla conferenza stampa anche i soci Adalberto Bellandi, Martina Baldrighi e Francesca Caravaggio.   

A giudicare dalla miriade di giochi donati, i piccoli pazienti non avranno tempo di annoiarsi.

 

«Dal punto di vista terapeutico è fondamentale assicurare ai bambini momenti di gioco durante la degenza. Con questo gesto di generosità permetterete a tutti i pazienti, anche ai meno fortunati, di divertirsi e di sconfiggere la malattia con il sorriso»: così il Dott. Emilio Canidio, primario dell’Unità Operativa di Pediatria, ha voluto ringraziare quanti si sono spesi per la buona riuscita dell’iniziativa. Dello stesso avviso anche il Dott. Lucio Aramini, dirigente del nido e dell’area perinatale, che ha illustrato la filosofia del reparto: «Ci impegniamo costantemente perché l’ospedalizzazione duri poco e sia piacevole. Con questi giochi regalerete ai degenti momenti di gioia e spensieratezza». Insomma, il divertimento pare essere un ottimo alleato per guarire al più presto e, di certo, all’ospedale di Crema questo non manca! 

 

Gloria Giavaldi

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.