CREMA - Ha ottenuto un buon successo il corso, organizzato dalla Fondazione Benefattori Cremaschi Onlus con la collaborazione del Comune di Crema e delle ACLI, per la formazione degli assistenti famigliari nella gestione dei pazienti Alzheimer. Tanto che la Fondazione sta già pensando ad una successiva edizione. Scopo del corso era di formare assistenti famigliari in grado di prendersi cura  nel migliore dei modi del malato di Alzheimer nell’ambiente domestico.

In nove incontri si è tentato non solo di insegnare come provvedere a nutrire e aver cura dell’igiene del malato, ma anche come interagire con il malato, alleviando così la famiglia di una parte del carico emotivo che la malattia porta con sé. Il corso si è mostrato assai utile e al termine è stato distribuito un attestato di frequenza.

Dopo aver ottenuto dalla Regione  l’idoneità di Ente Gestore per la presa in carico dei malati cronici nelle demenze, il Parkinson e l’Alzheimer, la Fondazione ha voluto proporre questo corso coinvolgendo anche  le “badanti”, offrendo loro l’occasione per approfondire questa importante competenza.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.