CREMA - Un vero e proprio successo, oltre ogni aspettativa: Massimiliano Salini, europarlamentare soresinese di nascita e cremasco di adozione, raccoglie una grandissima quantità di preferenze, oltre 37mila, circa 10mila in più di 5 anni fa, arrivando secondo per Forza Italia nel collegio Nord-Ovest, dietro a Berlusconi, e risultando direttamente eletto, a prescindere da quelle che saranno poi le scelte che farà il leader di Forza Italia.

 

Salini ha così commentato sui social il voto: «37mila preferenze sono per me fonte di grande orgoglio e di grande responsabilità. Prima di fare una valutazione più approfondita del voto, desidero ringraziare tutti gli elettori che con la loro fiducia mi hanno riconfermato per un altro mandato al Parlamento Europeo. Vi prometto che porterò avanti il lavoro fatto in questi 5 anni a Bruxelles. Insieme abbiamo dimostrato che c’è spazio per i moderati e per portare avanti iniziative di legge basate sui contenuti per costruire un’Europa migliore e il futuro in cui vogliamo vivere. Un grazie particolare va a chi mi ha sostenuto, facendosi ambasciatore dell'esigenza di avere un'Europa diversa, più di comunità e meno burocratica».

 

Un commento che tiene dunque conto del fatto che andranno fatte analisi approfondite di quanto accaduto in queste elezioni, visto il risultato negativo del partito di appartenenza, Forza Italia, fermo all’8,8% dei consensi. Un dato che però rafforza ancor di più il risultato di Salini, candidato con una presenza mediatica decisamente inferiore rispetto ai suoi contendenti, eppure capace di raccogliere la fiducia di tanti elettori in un collegio così vasto.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.