CREMA – Un programma per Crema che mette al centro i temi da sempre cari a Forza Italia: favorire lo sviluppo imprenditoriale e la vivacità economica con un vero e proprio «pacchetto attrattività» in grado di portare in città più impresa e quindi più posti di lavoro. Questo il punto centrale toccato dal candidato sindaco Chicco Zucchi in occasione della presentazione della lista di Forza Italia, avvenuta in piazza Duomo martedì 16 maggio.

 

Il coordinatore cittadino di Forza Italia, Gianmario Donida, introducendo la conferenza stampa ha voluto sottolineare il fatto che «Forza Italia vuole partecipare da protagonista alla campagna elettorale, per Chicco Zucchi sindaco di Crema». Zucchi, prendendo la parola, ha ringraziato Forza Italia «che a tutti i livelli ha voluto sostenere la mia candidatura. Incontrando pochi giorni fa il leader del partito Silvio Berlusconi ho avuto un grande sprone. Mi ha detto: 'Ho visto il tuo curriculum, hai tutte le carte per farcela'. Questo mi ha dato una grande carica».

 

Zucchi ha sottolineato anche l'apporto che Forza Italia ha già deciso di mettere in gioco per la campagna elettorale: «Nei prossimi giorni verrano in città Gelmini, Toti, Romani e altri ancora. È il segno di un grande sostegno, e ringrazio il partito per questa lealtà e per questa forte partecipazione». Un rapporto stretto con Forza Italia che per Zucchi si è visto innanzitutto nella costruzione del programma: «La centralità dell'impresa, del sostegno alla famiglia, della libertà di scelta educativa, dello sviluppo infrastrutturale del territorio sono alcuni degli elementi centrali».

 

Importante per il candidato sindaco anche tutto il capitolo del sostegno agli anziani, ai più fragili, e alle donne. E a questo proposito, Zucchi si è tolto un sassolino dalla scarpa, rispondendo alle polemiche sollevate da Rachele Ogliari a proposito di una presunta presenza nelle liste di centrodestra di una persona denunciata per molestie: «Un atto gravissimo, con cui è stato rotto un patto di fiducia che fa sentire al sicuro le donne che cercano protezione, sicurezza e riservatezza da determinate realtà. Inoltre è stato gettato fango in maniera indiscriminata su tutti i candidati di centrodestra. È un atteggiamento inaccettabile. Se Rachele Ogliari ha qualcosa da dire, faccia nomi e cognomi e si assuma la responsabilità delle proprie parole».

 

In conclusione Donida ha ribadito alcuni punti programmatici fondamentali: «Per noi sono centrali la sicurezza, con il no alla moschea; il sostegno alle attività produttive; la programmazione per trasformare Crema in una vera Smart city. Abbiamo un grande impegno di fronte nei prossimi giorni, e Forza Italia è in campo per dare il massimo in questa campagna elettorale, e per dare una nuova Amministrazione alla nostra città».

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.