CASALMAGGIORE - Via libera alla collaborazione tra Regione Lombardia e il Comune di Casalmaggiore per la realizzazione di interventi a favore delle imprese commerciali, artigiane e turistiche in seguito alla chiusura del ponte di Casalmaggiore-Colorno sulla strada provinciale 343R Asolana. La Giunta regionale ha infatti approvato stamane, su proposta l'assessore allo Sviluppo economico Mauro Parolini, lo stanziamento di 100 mila euro per cofinanziare lo sgravio della Tari (tassa rifiuti) che il Comune offrira' alla imprese che hanno subito limitazioni e disagi. L'agevolazione sostenuta dal Municipio di Casalmaggiore con 50 mila euro interessera' commercianti e artigiani entro un raggio di 5 km in linea d'aria dal ponte.

"Dopo avere valutato in modo condiviso la situazione, solo alcuni settimane fa, con i colleghi Bordonali e Sorte e insieme alle istituzioni e alle associazioni locali, - ha commentato l'assessore Parolini - abbiamo deciso di muoverci rapidamente. A disposizione del Comune ci saranno 150 mila per attenuare in prima battuta le ricadute negative sulle imprese del commercio, del turismo e dell'artigianato di servizi".

"Abbiamo cercato di dare una risposta concreta ed efficace ad un'esigenza reale di disagio: lo sgravio della Tari - ha aggiunto Parolini - e' infatti una iniziativa che riguarda indistintamente tutte le varie categorie merceologiche colpite dalla chiusura del ponte". 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.