CREMONA - Nella mattinata dell’11 febbraio, durante un normale controllo effettuato nei pressi di Piazza Marconi, gli uomini della volante sono stati attirati dal fare sospetto di una donna. Quest’ultima, alla vista degli uomini in divisa, distoglieva lo sguardo e appariva in forte disagio.

Date le circostanze gli uomini della Questura di Cremona hanno deciso di procedere ad un regolare controllo. Dalla consultazione della banca dati la donna risultava essere nata in Marocco, circa quarantenne e pregiudicata per molteplici reati contro il patrimonio e contro la persona.

E' inoltre risultava essere sottoposta a regime di detenzione domiciliare a seguito di provvedimento emesso dalla Procura della Repubblica. La persona controllata, dopo aver nominato il proprio avvocato e resa edotta delle proprie facoltà di legge, è stata denunciata alla competente autorità giudiziaria per il reato di evasione.

Il risultato ottenuto, sottolinea la questura, è stato possibile grazie all’intuito e allo spirito di osservazione degli uomini in divisa, e all’efficace controllo sulle persone attuato dagli uomini delle volanti, fortemente voluto dal questore Gaetano Bonaccorso. 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.