CREMA - Anche quest’anno, come ormai  consuetudine, gli operatori della Rete di Cure Palliative di Crema, in collaborazione con la ACCP ‘Alfio Privitera’ onlus, hanno previsto un momento di incontro con i familiari dei pazienti seguiti in Cure Palliative.

La ‘Giornata del Ricordo’, come sempre, vuole essere un momento di condivisione anche in risposta all’esigenza degli operatori di non interrompere l’intenso rapporto di fiducia creatosi nella relazione di cura, instaurato con la persona malata inserita nel suo contesto familiare e nella cornice dell’hospice. Come ci ricorda il dott. Sergio Defendi, responsabile della Rete “ L’appuntamento cade in previsione della giornata di San Martino dell’ 11 novembre. L’allegoria è ormai nota: in un freddo giorno di nebbia autunnale Martino, incontrando un  viandante sofferente per il freddo, tagliò in due il suo mantello donandone una parte perché si protesse proteggere. È simile a quello che fanno i professionisti delle cure palliative oggi: rispondere ai bisogni, alleviare il dolore, controllare i sintomi, con l’obbiettivo di migliorare la qualità della vita delle persone che assistono. ‘Perché non dimentichiAmo…’, titolo della Giornata di quest’anno, vuole proprio sottolineare  il desiderio di condividere, ancora una volta, il ricordo di momenti passati insieme dando un senso di continuità alle emozioni vissute”.

Il programma della giornata prevede anche l’esibizione del coro “Schola Cantorum”  di Sesto e Uniti diretto dal Maestro Massimo Ardoli che proporrà una scaletta di musiche classiche, moderne e gospel per evocare emozioni condivise in tutti i partecipanti. A seguire un momento informale con un rinfresco.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.