CREMA - Nel pomeriggio di giovedì 12 settembre una volante del commissariato di Crema è intervenuta presso un supermercato cittadino, su richiesta degli addetti alla vigilanza. Una volta giunti sul posto, gli agenti della Polizia di Stato hanno appreso che una coppia di sessantenni era stata fermata dagli addetti anti-taccheggio perché avevano occultato diverse decine di euro di prodotti alimentari.

 

La donna, che è risultata risiedere in provincia di Milano, è stata denunciata per furto aggravato in concorso, mentre l'uomo che era sprovvisto di documenti è stato portato in Commissariato per l'identificazione e per la formalizzazione della denuncia a suo carico per i medesimi reati.

 

Dopo i rilievi segnaletici, gli operatori della Polizia di Stato hanno scoperto che  l'uomo aveva fornito false generalità e che, con un alias, era ricercato dalla Germania per scontare precedenti condanne per i medesimi reati e risultava a suo carico un mandato di arresto europeo. Il criminale è stato quindi arrestato e portato in carcere a Cremona, in attesa dell'avvio del procedimento di estradizione.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.