CREMONA – Grande successo al concerto del pianista Andrea Benelli, Piano di lavoro, sabato scorso, presso l’Auditorium Giovanni Arvedi all’interno del Museo del Violino. L’evento è stato patrocinato dall’Associazione Industriali Cremona, dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della piccola e media Impresa di Cremona, dal Consorzio Casalasco del Pomodoro – Marchio De Rica e dalla Fondazione Arvedi Buschini.

Il concerto è stato introdotto dalla presentazione del critico musicale e musicologo Roberto Codazzi, direttore artistico dello Stradivarifestival. Durante la serata, Andrea Benelli, che ha suonato un pianoforte gran coda Fazioli, ha proposto alcuni brani tratti dal primo Album Tiamoforte, alcuni inediti non ancora pubblicati e sei brani tratti dalle colonne sonore di film famosi, riproponendo musiche di Morricone, Mancini, Vangelis e Steiner.

A conclusione del concerto Andrea Benelli ha proposto a sorpresa un brano scritto appositamente per il Cav. Giovanni Arvedi per il suo impegno profuso a favore della musica e della cultura. Il pubblico, ancora entusiasta e partecipe ha gustato un ultimo brano dal titolo Black line, dedicato all’amico Filippo Parati.

Carico d’entusiasmo, al termine della serata, il pianista Andrea Benelli dichiara: «E’ stata una serata affascinante; una sala indimenticabile ha battezzato il mio tour mettendomi al centro della scena con il pubblico tutto intorno a me. Mi sono sentito avvolto dal calore della gente della quale ho sentito un forte abbraccio e una grande disponibilità all’ascolto. Mi sono sentito a casa, tra amici».

La fortunata data cremonese è stata la “puntata zero” che apre ufficialmente il Tour di “Piano di lavoro” che porterà Andrea – a partire dall’autunno -  in diverse tappe lombarde. Il progetto si renderà possibile - ancora una volta - grazie al contributo delle associazioni industriali cremonesi. Con l’occasione del tour partiranno anche i lavori per la realizzazione del secondo album che si intitolerà “Ritorno al passato”. (Foto di Mino Boiocchi)

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.