CREMA – Si è spento, dopo una malattia ineluttabile, Christian Albini. Nato a Crema, sposato con tre figli, è stato insegnante di religione presso il Pacioli e altri istituti scolastici cittadini. Una carriera, quella dell’insegnamento, che aveva intrapreso dopo la laurea in Scienze politiche all'Università degli studi di Milano e dopo aver conseguito, sempre nel capoluogo lombardo, il Magistero in Scienze religiose.

Figura molto nota nella comunità cremasca, Christian è stato coordinatore del Centro di Spiritualità della diocesi di Crema e collaboratore della rivista "Jesus". Per anni si è dedicato allo studio della religione cattolica e della morale cristiana conducendo importanti approfondimenti sui temi della speranza, della resistenza al male, delle dinamiche affettive e relazionali, degli effetti della globalizzazione e del necessario risveglio della spiritualità.

Ecco alcuni dei titoli dei volumi che ha pubblicato. "Il male. Risvegliare l'umano in Hannah Arendt e Dietrich Bonhoeffer" (2016); "Sopportare pazientemente le persone moleste" (2016); "Cerco parole buone" (2016); "L'arte della misericordia" (2015); "Benedire la vita" (2015); "Luoghi della speranza" (2014); "A tu per tu" (2008); "Il Dio degli ultimi posti" (2005); "Quale cristianesimo in una società globalizzata" (2003).

Conferenziere e protagonista di convegni molto apprezzato, ha scritto diversi e-book: "Liberaci dal denaro. Fede, ricchezza e povertà dal Vangelo a papa Francesco"; "Guida alla lettura dell'Evangelii Gaudium"; "Un insegnamento dentro la vita. Guida alla lettura del Vangelo di Matteo"; "La conversione del cristiano e della chiesa"; "L'umanità di Gesù. Tra storia e fede".

 

Fra le imprese culturali che ha portato a termine ci sono la nuova edizione italiana de "La via semplice di Chuang Tzu" (2015) di Thomas Merton, la raccolta di poesie di Merton "Che la mia sete diventi sorgente" (2015) e numerosi articoli di teologia, filosofia e sociologia pubblicati su varie riviste: "Rassegna di teologia", "Rivista di teologia morale", "Popoli", "Missione Oggi", "Studia Patavina", "La Scuola Cattolica", "Koinonia", "Aggiornamenti Sociali", "Confronti", "Mosaico di Pace".

Amante di uno stile saggistico destinato alla divulgazione, sapeva fondere in modo magistrale l’arte dell’indagine delle passioni umane e della presenza del divino nella quotidianità con una scrittura destinata a tutti, lucida, puntuale, mai banale ma ugualmente pronta ad una ricezione universale.

Impegnato nel sociale, è stato socio fondatore dell'Associazione Viandanti che riunisce una rete di oltre venti gruppi cattolici di tutta Italia e dal dicembre 2009 ha fatto parte dell'Associazione Teologica Italiana come cultore delle discipline teologiche. Dal 1999 al 2005 è stato caporedattore della rivista "L'impresa al plurale", diretta da Guido Baglioni. Per due anni (2006-2007) ha lavorato nella redazione della rivista "Aggiornamenti Sociali". 

Autore di un blog molto seguito dal titolo ‘Sperare per tutti’, ha continuato fino all’ultimo e nonostante la malattia a pubblicare articoli e a segnalare contributi ricavati dalla stampa. L’ultimo messaggio dal titolo ‘Solitari nella speranza’ risale al 4 gennaio. Christian ha scritto: «La pace spesso non c'è. Vivere è anche lottare per conservare la speranza. Soli con la speranza, quando tutto ciò che hai. La battaglia della fede è anche perseverare a sperare, anche quando la speranza è un filo esile o manca del tutto».

«Nella mia formazione – si legge sul profilo del blog -  è stata decisiva la parrocchia di San Giacomo Maggiore e in special modo la persona di don Agostino Cantoni, un protagonista dell'attuazione del Concilio Vaticano II nella diocesi di Crema».

Per 13 anni Christian è stato uno dei responsabili delle attività di condivisione della parrocchia di San Giacomo a Crema. Dal 1996 al 2012 ho fatto parte della Presidenza del Consiglio Pastorale Diocesano di Crema. Lunedì 9 gennaio alle 21.15 la comunità di San Giacomo si raccoglierà per una veglia di preghiera in suo ricordo. Il funerale si svolgerà martedì 10 gennaio alle 15.30 nella chiesa parrocchiale di San Giacomo.

 

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.