CREMA - Tanta solidarietà al banchetto di Telethon che si è tenuto sabato 14 dicembre presso la galleria del Centro Commerciale Gran Rondò a Crema. Protagonista assoluto e promotore dell’iniziativa il comitato “Crema Zero Barriere”, punto di riferimento cittadino per la sensibilizzazione circa l’abbattimento delle barriere architettoniche e culturali. «Anche quest’anno abbiamo scelto di essere a fianco di Telethon e sostenere la ricerca sulle malattie genetiche rare» spiega la referente del comitato Cristina Piacentini al banchetto con alcuni volontari. «La solidarietà dei cremaschi non si è fatta desiderare. Siamo molto soddisfatti dell’adesione che la cittadinanza ha manifestato».

 

A metà pomeriggio, infatti, complici anche le feste, i dolciumi offerti in cambio di un’offerta erano davvero pochi. Un buon segno per sperare in un Natale e in un futuro migliore per tutti. «“Crema Zero Barriere” è sempre attenta a queste iniziative ed in prima linea. Dopo l’impegno accanto ad Anffas approntato lo scorso anno, quest’anno abbiamo deciso di replicare per dare forma concreta al nostro impegno».  Un impegno quotidiano che mira a garantire a tutti gli stessi diritti con il sorriso. Degna di nota è, infatti, anche la battaglia che il comitato sta portando avanti per garantire la piena accessibilità della Multisala Porta Nova. Chissà mai che il 2020 possa portare qualche bella novità. (GG)

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.