CREMA – Prima seduta per la nuova Giunta Bonaldi, durante la quale il sindaco e gli assessori hanno affrontato i punti relativi al piano organizzativo e al personale. «Il tema della articolazione della macchina comunale è delicatissimo», dichiara il sindaco Stefania Bonaldi, «non solo perché dalla stessa derivano immediati effetti sui servizi ai cittadini, ma anche perché la serenità dell’ambiente di lavoro ed il benessere organizzativo sono fondamentali presupposti per la qualità del lavoro e del servizio reso dai nostri dipendenti. Per questa ragione ho trattenuto a me questa delega ed intendo spenderla al meglio, anche consapevole di alcune criticità del passato».

 

Come prima delibera, la Giunta ha deciso di affidare a Fausto Ruggeri (ex segretario comunale in pensione, candidato consigliere per la Bonaldi) l’incarico di studio e consulenza su materie strategiche quali la programmazione strategica, l’organizzazione e gestione delle risorse umane; le politiche territoriali con particolare riferimento alle gestioni associate; le società partecipate, in forma gratuita senza limiti di tempo ed obbligo di affiancamento. «Mi avvarrò delle competenze qualificate del dottor Ruggeri», spiega Bonaldi, «che si rende disponibile ad affiancarmi anche sul piano tecnico; con lui, con il dirigente dei Servizi alla Persona e con il nuovo Segretario Comunale affronteremo immediatamente le tematiche organizzative interne, con l’obiettivo di mettere in atto al più presto lo Sportello al Cittadino».

 

Per quanto riguarda lo Staff del sindaco, in particolare per l'aspetto comunicativo, al momento Lidia Gallanti è confermata fino al 30 settembre; poi si vedrà. Probabile che il sindaco voglia rafforzare il settore: «Rifletterò nel corso dell’estate, anche insieme alla giunta, al fine di un irrobustimento nel rapporto con gli altri Uffici comunali e nella attività di comunicazione con i cittadini. Gli ultimi mesi di campagna elettorale e una più marcata presenza nei quartieri della città a contatto con le persone mi hanno fatto toccare con mano alcuni limiti nella passata gestione della comunicazione ai cittadini, cui abbiamo il dovere di porre rimedio. L’estate porterà consiglio».

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.