CREMONA - Parla di «promesse al vento» e di «farsa»  a proposito «del finanziamento per la risoluzione dei problemi di via Giordano e Via Cadore». La questione, sollevata nei giorni scorsi dalla consigliera comunale Maria Vittoria Ceraso della lista Obiettivo Cremona, resta sotto i riflettori della politica locale e non smette di alimentare polemiche. 

«Nel gennaio del 2016, infatti, è stato approvato dalla giunta un progetto di riqualificazione per queste due strade che impegnava 2.100.000 €. In effetti il Piano opere Pubbliche 2016-2018 - chiosa Fasani - prevedeva un finanziamento a copertura di questo progetto. Risultato? Ad oggi non è stato fatto nulla. Non solo. I soldi sono spariti! Infatti il nuovo Piano Opere Pubbliche (2018-2021) prevede una laconica voce indefinita, che non corrisponde a nessun progetto reale e priva di finanziamento concreto, che ammonta a circa 2.000.000 di euro, purtroppo però, riferita a  Via Massarotti, Via Giordano, Via Cipressi, via Cimitero, via Dante e tangenziale».  

«In assenza di progetto - sottolinea il consigliere di Forza Italia - non è possibile sapere a cosa si riferisca questa previsione di spesa; tuttavia, senza essere un genio della finanza, chiunque capisce che 2 milioni di euro sparsi a sassaiola su decine di chilometri di strade non sono sufficienti, all'omino in Ape-car, nemmeno per chiudere le buche a badilate e raddrizzare qualche cartello storto!»

«E’ sconvolgente la sfacciataggine con la quale, dopo avere eliminato l'unica vera possibilità documentata e sostenibile rappresentata dalla Strada Sud, l'amministrazione si burla del disagio in cui quotidianamente i cremonesi vivono, promettendo soluzioni e stanziamenti che non esistono. Basta mentire! Sulla risoluzione dei problemi di via Giordano e via Cadore, questa Giunta non ha nessuna idea. A pochi mesi dal voto si svela anche il terzo clamoroso flop. Ci avevano promesso che avrebbero spento il Termovalorizzatore, arrestato l'apertura dei supermercati, e risolto la questione Via Giordano. Le prime due promesse sappiamo come sono finite, per il resto ecco svelato il terzo segreto del Professore».

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.