CREMA - Termina l’avventura della Pergolettese nella poule scudetto, a causa della sconfitta per 3 reti a 0 contro l’Avellino. Un risultato  troppo severo per la compagine di mister Contini che, soprattutto nella prima frazione di gioco, ha messo in difficoltà la retroguardia campana sfiorando in diverse occasioni il gol e colpendo una traversa con un colpo di testa di Bortoluz e un palo pieno con Cazzamalli (41’ p.t.). Per l’Avellino, sugli scudi Di Paolantonio, autore di due gol direttamente da due calci di punizione. Sul primo (22’ del p.t.), battuto da posizione decentrata, il pallone si e’ infilato sul primo palo sorprendendo Chiovenda; sul secondo (33’del s.t.), battuto in maniera magistrale, invece  nulla ha potuto il portiere gialloblu.

 

Il primo tempo ha visto partire bene la compagine gialloblu, creando un paio di opportunità con Bortoluz, che incuneandosi tra le maglie difensive campane, ha messo scompiglio nella difesa con la maglia verde.  Poi i ragazzi di Bucaro hanno preso in mano l’iniziativa, poggiando le loro manovre sugli esterni Tribuzzi (gran giocatore) e Da Dalt , che hanno messo in difficolta’ sia Bitihene che Fanti. Gran possesso palla con un buon palleggio, ma poche le occasioni per calciare in porta. Allora ci ha pensato Di Paolantonio, con la punizione già descritta,  ha sbloccare il risultato. Ripresosi dallo choc, Manzoni e co, hanno aumentato il ritmo e fino al termine del tempo, hanno obbligato ai giocatori campani a pensare solo alla fase difensiva, portando con continuita’ pericoli verso la porta difesa da Lagomarsini.

 

Alla pausa di metà gara, molti i rammarichi nell’entourage gialloblu per le occasioni mancate e per i due pali colpiti. Nella ripresa, la gara si e’ fatta’ piu’ equilibrata, il gioco e’ stagnato maggiormente a meta’ campo, tanto che nessun intervento si e’ dovuto segnalare per i due portieri. Vista la scarsa incisivita’ in attacco, mister Contini ha provato a mettere in campo Morello e  Franchi, ma i propositi del tecnico non hanno avuto il successo previsto. Il raddoppio su punizione dello specialista Di Paolantronio, ha in pratica chiuso il match che ha avuto ancora uno strtascico nel quarto minuto di recupero con la terza marcatura di Ciotola a porta sguarnita. !4° vittoria consevutiva per l’Avellino e scnfitta per la Pergolettese che non scalfisce la splendida stagione disputata.

 

TABELLINO

 

Avellino - Pergolettese 3-0

Reti: p.t. 22’ Di Paolantonio (A); s.t. 33’ Di Paolantonio, 49’ Ciotola.

AVELLINO(4-4-2): Lagomarsini, Betti, Morero Santiago (1’st Capitanio), Dionisi, Parisi, Tribuzzi,  Buono, Di Paolantonio (39’st Carbonelli), Da Dalt (12’st Ciotola); Alfageme (18’st Matute), De Vena (31’st Sforzini). A disp. Longobardi, Patrignani,  Rizzo, Pepe. All. Bucaro Giovanni

PERGOLETTESE (4-3-3): Chiovenda, Fanti, Fabbro, Bakayoko, Villa, Muchetti (27’st Panatti), Manzoni (37’st Piras), Cazzamalli (31’st Okyere Gullit), Russo (12’st Morello), Bortoluz, Bitihene (12’st Franchi). A disp. Stucchi, Manfroni, Lucenti, Schiavini. All. Contini Matteo.

 

Arbitro: sig. Nicolini di Brescia. Ammoniti: Bakayoko, Parisi, villa, Gullit

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.