VERONA - Rossi, bianchi, mossi e fermi: la Lombardia parteciperà alla 52° edizione del Vinitaly, la più importante rassegna mondiale dedicata al vino, che si terrà dal 15 al 18 aprile a Verona e che metterà in mostra 262 cantine e 704 etichette, di cui 226 DOCG, 293 DOC e 89 IGT. Per l’edizione del 2018 la Lombardia presenterà 55 vini biologici e 7 biodinamici, che vanno ad arricchire una già elevata presenza di qualità. In Lombardia ci sono oltre 20mila ettari a vigneto, quasi tutti dedicati a nettari di alta qualità. Le province più "vinicole" sono Pavia e Brescia, che da sole rappresentano i due terzi delle superfici vitate in Lombardia e il 70% delle oltre tremila aziende lombarde. E’ la fotografia scattata sul settore dall’Ufficio Studi, statistica e programmazione della Camera di Commercio di Milano, Monza Brianza e Lodi. Un settore che in Lombardia continua a crescere con un valore delle esportazioni che, per i primi nove mesi del 2017, ha segnato un incremento del 3,7 per cento rispetto al 2016, e con 3116 imprese attive.

I maggiori estimatori dei vini italiani, secondo i dati della Camera di Commercio, sono gli statunitensi, seguiti dai tedeschi e dagli inglesi. In crescita anche le richieste che arrivano dalla Russia, dal Brasile e dalla Cina.

IN LOMBARDIA OLTRE 9MILA OCCUPATI
Il settore vitivinicolo della Lombardia è in continua crescita. Secondo i dati forniti dalla Coldiretti, relativi al quinquennio che va dal 2012 al 2017, il Franciacorta ha registrato un più 27 per cento delle produzioni, l'Oltrepò Pavese Metodo Classico un più 21 per cento e il Valtellina superiore un più 41 per cento. Il totale dei vini a Denominazione di origine controllata e garantita (DOCG) è passata dai 160mila ettolitri del 2012 agli oltre 170mila del 2016 con un progresso di quasi il 27 per cento. Il mondo del vino in Lombardia occupa oltre 9mila persone alle quali vanno però aggiunte quelle impiegate nell'indotto e gli stagionali.

VINITALY 2018 SEMPRE PIÙ GREEN E INTERNAZIONALE
Numeri importanti per l’edizione del Vinitaly 2018. Sono aumentati del 25 per cento gli espositori esteri presenti all’interno del padiglione International_Wine Hall, saranno presenti delegazioni commerciali selezionate da 58 Paesi, circa 130mila operatori professionali provenienti ogni anno da 140 nazioni e una crescita costante dell’offerta “green” con le aree ViVIT, VinitalyBio e Fivi.

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.