CREMA – Il Ministro per le Disabilità e la Famiglia, Alessandra Locatelli, ha visitato il centro di aggregazione giovanile Opera Pia San Luigi, sede dell’AC Crema 1908, per conoscere il progetto Sportabilità e vedere di persona una delle iniziative di maggiore pregio e utilità nell’ambito sociale del territorio della provincia di Cremona. Invitata dall’onorevole Claudia Gobbato, ha partecipato all’incontro con il presidente dell’AC Crema 1908 Enrico Zucchi e con l’avvocato Paolo Sperolini in rappresentanza dell’Opera Pia.

La sala del centro di via Bottesini era gremita: presenti gli atleti delle squadre della società nerobianca e le persone che lavorano nel terzo settore, e che hanno trasformato il Centro San Luigi in un luogo dove diversamente abili e normodotati possono esprimere, insieme, la comune passione per lo sport.

“Quando assunto la guida dell’AC Crema 1908 – ha spiegato il presidente Zucchi - ho chiesto espressamente ai membri del nuovo consiglio di amministrazione di adottare una linea di azione che fosse incentrata sull’alleanza tra l’agonismo sportivo e il mondo della disabilità. Ho chiesto, cioè, di sviluppare appieno la vocazione sociale solidale e inclusiva dello sport. Ho trovato piena condivisione e ho proceduto sulla strada indicata con la determinazione che mi caratterizza”.

“Il nostro è un approccio che premia la solidarietà e il protagonismo della società civile, nel quale continuo a credere, e che rappresenta, forse, la vera missione dello sport. Qui, insieme ad altre realtà del terzo settore e all’opera Pia San Luigi, abbiamo dato vita al progetto di inclusione sociale chiamato Sportabilità. Alcuni ci consideravano dei visionari o ritenevano le nostri idee velleitarie, ma non abbiamo desistito e siamo stati capaci di reperire le risorse economiche per consentire la realizzazione di un sogno coraggioso. Ringrazio ancora la Fondazione Cariplo, la Regione Lombardia e l'Associazione Popolare Crema per il territorio per la fiducia che hanno mostrato in noi. L’obiettivo è di continuare e, se possibile, fare meglio di prima valorizzando le esperienze, le competenze e le capacità delle tante persone che animano ogni giorno questo meraviglioso progetto”.

Il presidente Zucchi, dopo un  video di presentazione, ha illustrato le diverse attività che vengono svolte all’interno del Centro San Luigi, valorizzando i grandi risultati sportivi della squadra non vedenti dell’AC Crema 1908.

“Sono il nostro fiore all’occhiello - ha detto Zucchi - già campioni d’Italia e titolari della Coppa Italia. Un gruppo di ragazzi straordinari, affiancati da uno staff di grande livello qualitativo, che fanno conoscere i colori della maglia nerobianca in tutta Italia e ci rendono molto fieri. Due di loro, Francesco Cavallotto e Paul Yobo, fanno parte della nazionale azzurra e sono considerati tra i migliori atleti italiani della specialità”.

“Visitando questo mondo – ha detto il Ministro Locatelli - mi sono commossa ed emozionata perché ho visto al lavoro ho una grande passione civica e la voglia di abbattere le barriere per fare in modo che lo sport sia davvero un’esperienza per tutti. Ciò che ho visto qui rappresenta qualcosa di unico all’interno di un territorio che che si distingue in modo particolare per l’attenzione alla disabilità e all’inclusione. Vi ringrazio tutti ma un particolare ringraziamento va al presidente Zucchi che si è fatto promotore di un’iniziativa preziosa e all’onorevole Gobbato che non si è fatta scrupolo a segnalarla alla mia attenzione. Qui ho vissuto, insieme a voi, qualcosa di speciale”.

 

COMMENTI

Per commentare devi essere registrato. Clicca qui per registrarti.

Non ci sono commenti per questo articolo.