Muore poche ore dopo il funerale della madre. Terribile dramma a Gussola. Si è spenta la restauratrice Daniela Alberini. Aveva 49 anni. Era ricoverata all'ospedale Oglio Po di Casalmaggiore

GUSSOLA - Non ce l'ha fatta Daniela Alberini a vincere il male implacabile che l'aveva attaccata a soli 49 anni.

Lei, abituata a combattere l'incedere del tempo sulle tele, capace di ridar vita agli affreschi e sempre sorridente ha cessato di vivere questa mattina. S'è spenta all'ospedale Oglio Po, a pochi giorni dalla scomparsa della madre Angela Maggi, 72 anni, di cui si erano celebrati solo mercoledì scorso i funerali.

Daniela Alberini, restauratrice raffinata, aveva un laboratorio in via Madonnina.

Negli anni aveva lavorato, sola o in collaborazione con altri esperti, al recupero di opere d'arte del nostro territorio: dagli affreschi seicenteschi della parrocchiale di Gussola a quelli del tardo seicento viadanese della Chiesa di San Pietro.

Non solo quelle: molte le opere che la curia le aveva affidato conoscendone l'abilità. Era stata anche restauratrice del teatro di Villastrada. Tutte opere che negli anni aveva portato a termine con abilità e cura maniacale. Il tempo che aveva combattuto con gli strumenti del restauratore non le ha dato scampo. Sabato alle 9 verranno celebrati i funerali nella parrocchiale di Gussola: la stessa chiesa nella quale aveva lavorato. La salma giungerà dall'Oglio Po.

nc

22/08/2013
© L'Inviato Srl - Riproduzione riservata